Una giornata in ricordo di Tommaso Lupi

Giovedì 26 gennaio, si è tenuta a Lerici una giornata in ricordo di Tommaso Lupi, protagonista della lotta antifascista e primo Sindaco lericino del dopoguerra.
L’iniziativa, con altri appuntamenti dedicati alla figura di Lupi in programma il 24 gennaio nei Comuni di Varese Ligure e Maissana, dove Lupi è sepolto, è stata organizzata dal Comitato Provinciale della Resistenza, dall’Aned (Associazione Nazionale Deportati), dall’Anpi Lerici, dalla Provincia della Spezia e dai Comuni di Lerici, Varese Ligure e Maissana.
Nella giornata del 26 gennaio, anniversario della morte di Lupi, è stata scoperta, nell’atrio del Comune di Lerici, alla presenza di sua figlia, Sig.ra Ivana Lupi, una targa in marmo con il suo nome. La cerimonia è proseguita con un incontro al Teatro Astoria. Una giornata per onorare la sua memoria e quella di tutti coloro che si batterono insieme a lui per i valori di pace, libertà, uguaglianza e democrazia.
Lupi contribuì a fare del territorio uno dei grandi punti strategici della lotta di liberazione nazionale. Un esempio su tutti è rappresentato dal Fodo della Rocchetta di Lerici, che grazie a Tommaso Lupi e ad altri partigiani lericini divenne, dal 1943 al 1944, il sito della tipografia clandestina antifascista. Un anno di incessante attività, in cui si scrissero e diffusero giornali e volantini contro la dittatura, in favore della libertà di stampa e di pensiero, grazie alla quale si diffuse il germe della democrazia.
Tommaso Lupi non smise mai di combattere per i propri ideali: il suo coraggio e la sua esperienza ne fecero l’uomo designato al ruolo di primo Sindaco democratico di Lerici, nel 1945, carica che dovette lasciare nello stesso anno perché chiamato alla presidenza della Provincia spezzina.
Durante la commemorazione al Teatro Astoria di Lerici, dopo i saluti del Sindaco Emanuele Fresco e dell’Assessore Provinciale Destri, si sono susseguiti diversi interventi, grazie ai quali gli studenti presenti hanno appreso la storia personale, il carisma, il coraggio e l’integrità morale di Tommaso Lupi, tra i quali ricordiamo quello dell’On. Aldo Giacchè e dell’On. Egidio Banti.
Gli studenti dell’I.I.S. “Capellini-Sauro” di La Spezia (classi 5^B e 5^C del Liceo Scientifico Tecnologico e 5^ Informatici) hanno contribuito fattivamente alla commemorazione approfondendo le tematiche della Resistenza spezzina e leggendo alcuni passi sulle immagini di questo video che è stato realizzato nel nostro Laboratorio Audiovisivo e Multimediale “Medialab”.
Il video è una prima documentazione del percorso di ricerca ed approfondimento relativo all’informazione clandestina nel periodo dal 1922 alla Liberazione.

Lascia un commento

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1