Trofeo MARIPERMAN 2018 – Laboratori ludico-didattici all’insegna della condivisione fra studenti!

 

 

In occasione del Trofeo Mariperman giunto alla sua 31ª edizione, la Sezione Velica della MM ha ospitato uno spazio dedicato ai giovani al mare e alla scienza con la presenza di laboratori ludico-didattici di significativa valenza educativa gestiti e curati dagli enti di ricerca locali, quali l’Istituto di Geofisica e Vulcanologia – INGV, il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine – DLTM, Il Centro di Supporto e Sperimentazione Navale – CSSN, e il Progetto Pilota Percorsi nel Blu (ISA 2 “2 Giugno”), in collaborazione con l’Associazione “Scienziatamente”.
Fondamentale l’apporto dei ragazzi e delle ragazze dell’Alternanza Scuola Lavoro dell’IIS Capellini Sauro – Liceo delle Scienze Applicate e del Liceo Classico L. Costa.
Più di 120 presenze registrate nella mattina di Venerdì e Sabato scorso, con la partecipazione di studenti e di bambini dai 4 ai 18 anni che hanno potuto approfondire concetti legati all’oceanografia, alla geofisica e alla biologia marina.
“Ci è piaciuto molto” ci raccontano Alessio Bruni della 5DLS e Adriana Denisa Hariuc della 4BLS dell’IIS Capellini-Sauro – due degli animatori scientifici del laboratorio di Botanica Marina del DLTM – e continuano: “Ci siamo dovuti mettere un po’ in gioco per spiegare ai nostri compagni concetti complessi con parole più semplici. A volte è molto più difficile spiegare che comprendere.. soprattutto a dei bambini molto più piccoli di noi”.
“L’attività sperimentale, consente delle connessioni impossibili da raggiungere con la sola parte teorica. Ma è soprattutto il ruolo attivo da ‘docenti’ il vero trucco del mestiere della ‘peer education’, l’educazione fra pari. L’approccio è sicuramente più rilassato e gli studenti, poi alla fine, parlano la stessa lingua, anche coi fratelli ‘minori’”- continua la Prof.ssa Castiglioni, docente di Chimica dell’IIS Capellini-Sauro.
Interviene anche Erika Mioni, docente e responsabile di “Percorsi nel Blu”, Progetto Pilota Internazionale che da 7 anni promuove la Citizen Science nel monitoraggio costiero biologico con un network di Scuole e Enti di Ricerca: “Sono orgogliosa in particolare delle sinergie create fra l’ISA2 “2 Giugno”, Scuola Pilota del Progetto, il CSSN e i docenti del Liceo delle Scienze Applicate e del gioco di squadra che i 17 studenti dell’Alternanza Scuola Lavoro hanno saputo mettere in atto con tanta naturalezza. Non è mancato, per l’occasione il supporto di altri studenti del Team, come Tiziano Scimone e Giorgio Lilli, da anni attivi nella raccolta dei dati lungo le coste e i fondali del litorale ligure e toscano e abituati condividere il valore educativo, sociale e scientifico della loro esperienza con altri studenti e il pubblico.”
“In queste occasioni” – continua Erika Mioni – “gli studenti comprendono il vero valore della scuola se inteso come ambiente promotore di una Cittadinanza Scientifica Attiva e Globale. Una fortuna da condividere e da cui farsi contagiare”.
Aggiunge Marina Locritani (INGV): “Anche quest’anno è stato un piacere poter far parte di questa manifestazione. La maggior soddisfazione è stata quella di vedere, durante i laboratori, ragazzi veramente coinvolti, divertiti e interessati. Questo risultato, a parer mio, è stato raggiunto anche grazie al coinvolgimento degli studenti, impegnati in Alternanza Scuola Lavoro, che hanno affiancato il nostro ruolo (di divulgatori scientifici) con disinvoltura ed umiltà”.

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1