Category Archives: Apprendere per competenze

Le sentinelle dell’infinito

IMG-20180507-WA0003

Le “Sentinelle dell’Infinito” sono i fari  la cui luce preannuncia da sempre l’arrivo in porto ai naviganti . Ed è anche il titolo di una mostra documentaria  dedicata ai fari in genere e nella fattispecie al Faro del Tino . Il 5-6 Maggio nella cornice del”Cantiere della memoria, sulla rotta dei Leudi ” sono state organizzate una serie di iniziative che si sono concluse con la visita al Faro del Tino. Domenica 6 maggio di buon ora una serie di imbarcazioni a vela Latina e fra cui il nostro “N.Sauro“, gozzo di 5 metri armato a vela Latina dagli allievi dell’Istituto “Capellini-Sauro” indirizzo Trasporti e Logistica, sono partite dal porticciolo delle Grazie dirette al faro del Tino, scortate dalla Goletta Pandora.

Alla scoperta dell’isola del Giglio

Anche quest’anno le seconde classi dell’istituto Capellini Sauro indirizzo Trasporti e Logistica  hanno effettuato una gita d’istruzione dal 9 all’11 aprile, scegliendo come meta l’isola del Giglio.

IMG-20180505-WA0019

Durante la loro permanenza, gli allievi hanno avuto la possibilità di apprezzare la natura paesaggistica del territorio, percorrendone i sentieri e osservandone i promontori, a carattere prevalentemente granitico a causa di un plutone magmatico originatosi circa cinque milioni di anni fa, mentre un frammento con ben più antiche rocce sedimentarie e metamorfiche è presente sul versante occidentale, dove sono presenti filoni di minerali ferriferi in passato oggetto di attività estrattiva. Le passeggiate naturalistiche sono state allietate dalla presenza della tipica vegetazione mediterranea con ampie estensioni di macchia, accompagnate dai profumi di rosmarino, mirto, elicriso.

Alternanza Scuola Lavoro … va in Europa

Progetto BLUE TEmPLATE –  BLUE TEch PArTnership Education

Print

L’IIS Capellini Sauro, in partneriato strategico con il DLTM  (distretto ligure delle tecnologie marine), ha avviato, nel mese di febbraio, il progetto BLUE TEmPLATE – BLUE TEch PArTnership Education, un progetto di Alternanza Scuola Lavoro nell’ambito del programma Erasmus+ – Azione Chiave 2.

Il progetto,  coinvolge allievi dell “IIS Capellini-Sauro”, dell’ “Institut de nautica de Barcelona”, del “Lycee polyvalent Rouviere” e  dell’ “Universidada Politecnica de Cartagena”.

Viaggio d’istruzione delle classi seconde del Nautico

Policoro 1

Dal 4 all’8 aprile le seconde classi del Nautico hanno avuto la possibilità di vivere  un’esperienza indimenticabile presso il Circolo Velico Lucano a Policoro.  Posta all’interno di una splendida distesa di pini d’Aleppo e sottobosco naturale fronte mare su una spiaggia di sabbia finissima della lunghezza di oltre 300 metri, per le sue caratteristiche e potenzialità, la struttura viene da più parti identificata quale centro pilota per il Sud Italia, assurgendo alla figura di primo centro polifunzionale del settore. La struttura, specializzata in attività marinaresche, ha messo a disposizione dei nostri studenti personale altamente qualificato e disponibile, supportato da attrezzature all’avanguardia.  In particolare gli allievi hanno potuto cimentarsi nelle attività di vela e canottaggio. Andare per mare, andare a Vela è partecipare a un ambiente immenso, anch’esso vivo, è capacità di star bene con noi stessi e con gli altri. Alle esercitazioni pratiche è stato accompagnato l’approfondimento dei principi e delle regole che sono sottese alla navigazione. Tale metodologia offre allo studente la possibilità di acquisire la consapevolezza del collegamento tra le nozioni teoriche e l’utilizzazione nelle esercitazioni pratiche. Gli studenti, inoltre, hanno praticato attività di orienteering ed equitazione, assistendo anche a lezioni di kiteboarding.
Policoro 2
Durante il loro soggiorno, infine, gli alunni hanno avuto la possibilità di conoscere uno dei luoghi più suggestivi delle Basilicata,  il centro storico di Matera con i suoi Sassi. Dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel  1993,  è stata candidata a Capitale Europea della Cultura per il 2019. Si tratta infatti di un insediamento umano fra i più antichi del mondo, testimonianza di come sin dalla Preistoria e fino al secolo scorso, l’uomo ha modellato il territorio ricavandone grotte e anfratti destinati a ripari per l’uomo e per i suoi animali, ma anche cisterne, frantoi, cantine, chiese, cave e case, riutilizzando il materiale di scavo per la costruzione esterna, collegando i diversi livelli con ripide scalinate che corrono sui tetti delle grotte sottostanti, elaborando così un intelligente sistema per la raccolta e la conservazione delle acque.
SASSI di Matera
Tutte queste esperienze hanno lasciato un segno indelebile sui nostri ragazzi che porteranno sempre con loro il ricordo di quanto vissuto durante queste giornate, in cui si sono trovati a fare i conti non solo con le proprie capacità individuali, scoprendo anche nuove potenzialità in alcuni casi, ma anche a relazionarsi con altri loro coetanei in una comune convivenza, regolamentando i loro comportamenti e imparando a contenere eventuali eccessi individuali a vantaggio della loro comunità.

“SAURO SAIL”: un’esperienza di navigazione a vela

Buon vento
Per la stagione 2016 è stato selezionato dalla Fondazione Tender to Nave Italia il nostro progetto “SAURO SAIL” che coinvolgerà 16/17 allievi della classe terza dell’indirizzo Trasporti e Logistica: un’esperienza di navigazione a vela dove le difficoltà vengono affrontate insieme agli altri nel rispetto di regole condivise e in un contesto molto coinvolgente che può rendere gli studenti competenti, aiutandoli a costruire le condizioni (sia in termini di “saper fare” che di “saper essere”) necessarie per conquistare (o riconquistare) fiducia in sé, utilizzando il lavoro di gruppo. Obiettivi: ci imbarchiamo per migliorare: Autostima; Autonomie personali; Motivazioni personali; Socializzazione; Competenze relazionali.
Nave Italia ci aspetta e insieme avremo buon vento!
nave italia
L’imbarco avverrà dal porto di Genova il giorno martedì 10 maggio 2016. Lo sbarco nel porto di Genova il giorno sabato 14 maggio 2016. Una nave a vela di 61 metri capace di alloggiare fino a 24 ospiti oltre l’equipaggio.
Il più grande brigantino a vela del mondo. Nave Italia, che sembra uscire da una stampa dell’800, è stata costruita nel 1993: linee ed armo classico in uno scafo moderno, sicuro e confortevole.

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1